Horus R.E. » Blog » News » Home Staging

 

Se hai difficoltà nel vendere la tua casa perché i tempi sono lunghi e i prezzi bassi, non ti preoccupare troppo. Prova a puntare sull’immagine dell’abitazione, rendila il più possibile accattivante e appetibile, per velocizzare la vendita ed aumentare il prezzo. Questa tecnica, per quanto semplice ma efficace, trova origine nel marketing immobiliare americano ed è l’Home Staging.

Cos’è l’Home Staging?

La traduzione del termine inglese è: mettere in scena la casa che si vuole vendere. Ciò significa valorizzare l’immobile per ricevere il massimo gradimento da parte dei possibili acquirenti e quindi monetizzare il suo valore in tempi brevi; fare in modo, attraverso semplici azioni, che la casa piaccia al maggior numero di persone

Esso è pur sempre un investimento, assolutamente non un costo. Grazie a questo investimento si può guadagnare tempo e, sembrerebbe un paradosso, denaro. La progettazione di Home staging costa meno della riduzione di prezzo che riceve l’immobile quando è da tempo in vendita.

In concreto un operatore che si occupa di Home Staging entra in una casa e analizza le sue caratteristiche e le sue criticità e cerca di risolverle, per esempio liberandola da tutti quegli oggetti che sono di troppo, che la soffocano e la rendono meno confortevole e più piccola. In una seconda fase utilizzano dei semplici elementi d’arredo come cuscini, tappeti, candele, stampe e combinandoli tra loro nel giusto stile e nei giusti colori, fanno mutare il carattere della casa. Bastano queste semplici mosse per far innamorare il nostro acquirente della nostra casa.

E’ molto importante come il cliente reagisce alla casa, proprio nei primi dieci secondi dopo l’entrata perché qui il cliente inconsciamente decide se quell’abitazione fa per lui oppure no. Bisogna perciò colpire e stupire presentando ambienti accoglienti in un’atmosfera a lui confortevole. Bisogna mettere in vetrina l’immobile come si farebbe con un qualunque prodotto commerciale, con il perfetto packaging.

Sono ancora pochi i proprietari di case che conoscono l’Home Staging. Come farli avvicinare a questa tecnica?

Purtroppo l’Home Staging non è molto conosciuto tra coloro i quali vendono una casa, questo perché non si conoscono molto i risultati che permette di raggiungere.

Non bisogna dimenticare che gli acquirenti valutano quello che vedono. Hanno poca immaginazione e fantasia. Se per esempio la casa è da ristrutturare, sarà difficile che avranno in testa gli ambienti quando i lavori saranno terminati. Vanno perciò guidati con ambientazioni piacevoli e confortevoli.

La casa viene venduta quando saprà suscitare delle emozioni positive. Renderla calda e invitante facilita la vendita senza ombra di dubbio.

Qualche utile suggerimento

Di seguito qualche consiglio che è fondamentale seguire

  • Ordine e pulizia sono le parole d’ordine: a volte è sufficiente un’approfondita pulizia di fondo per migliorare la casa.
  • Eliminare tutti gli odori e soprattutto cercate di profumare.
  • Togliere gli oggetti di troppo come quadri o foto personali per far percepire i gli spazi.
  • Spersonalizzare la casa rendendola neutro cosicché possa piacere a molti acquirenti
  • Accendere tutte le luci perché le case luminose si preferiscono a quelle buie.

Alcune ricerche hanno dimostrato che dopo la prima scrematura di carattere oggettivo, come l’ubicazione, il prezzo e la dimensione; la scelta all’acquisto è dettata principalmente da fattori emozionali.

La componente emotiva nella scelta della casa è determinante. Dobbiamo fare in modo che la visita del nostro immobile sia associata a sensazioni e ricordi piacevoli